Lezione dal corso Digital Analytics

Come tacciare il click di un pulsante con un evento GA

Durata: 11:02 minuti - Percorso: Digital Analytics - Modulo: Google Tag Manager

Inizia il corso gratis
Questa lezione fa parte del corso completo Digital Analytics (7:50 ore, 63 lezioni) su Learnn. Puoi iniziarlo gratis solo con la tua email (senza carta di credito) 🙌

Transcript della lezione

Vediamo adesso come realizzare un tracciamento abbastanza semplice con Google Analytics e Google top manager, però comunque che ha tutte quelle caratteristiche che ci dovrebbero iniziare a far capire come funziona tutto il meccanismo io quello che voglio fare é tracciare il click su questo pulsante con un evento e inviare i dati a Google Analytics.

Per fare questo vado sul top manager, clicco nuovo nella sezione tag proprio per creare un nuovo tag.

Gli do un titolo.

Qua è buona norma dare un titolo ovviamente molto esplicativo ma anche consistente con tutti gli altri titoli che ho dato in precedenza.

Perché immaginiamoci che alla fine di tutto il tracciamento noi avremo una lunga lista di tag e quindi potremmo magari doverci orientare in cinquanta settanta cento tag differente.

Quindi abbiamo bisogno a colpo d'occhio di andare ad individuare effettivamente quelli che vogliamo verificare è controllare che funzionano.

Quindi qui io normalmente per mia convenzione, inizio con un acronimo che mi fa capire che tipo di tag io sto andando a configurare, in questo caso Google analytics spazio all'ultimo spazio e poi gli metto il tipo di dato che secondo tracciare in questo caso evento, spazio, trattino spazio e qui scrive invece l'azione di dettaglio che sto andando a tracciare.

Quindi, siccome qui sto per realizzare il tag che traccia il click sul pulsante scarica la brochure, scriverò proprio clic su Scarica la brochure.

A questo punto devo selezionare la tipologia di tag e seleziono google-analytics Universal Analytics.

Tipo di monitoraggio Siccome devo andare a tracciare questo clic con il tipo di dato che si chiama evento qui nemmeno a tendina, andro' a scegliere proprio evento.

Appena scelgo come tipo di dato dell'evento, mi si apre una serie di altri campi che dovrò andare a compilare e che definiscono effettivamente come verrà tracciata quest'azione.

Dobbiamo definire in particolare i valori di categoria azione, etichetta.

Ora, per mia convenzione, io normalmente cerco di raggruppare azioni che fanno parte dello stesso processo logico nella stessa categoria.

Siccome in questo sito l'utente di fatto facendo una serie di azioni, sta scoprendo di più sul mio business, io potrei decidere di categorizzare tutte queste azioni come con la parola awareness, come a dire l'utente facendo tutta questa serie di azioni sta acquisendo informazioni e sta diventando più consapevole sul mio business.

Dopodiché ci sarà dentro il mio tracciamento anche un'altra serie di azioni invece che più sono legate alla conversione e quindi io tutte le azioni, ad esempio, che riguardano la compilazione del forum o il summit del forum potrei categorizzare le nell'altra categoria che potrei chiamare acquisizione lead.

Questo è solo un esempio.

Ovviamente è una mia convinzione voi potrete trovare la vostra, però sappiate che proprio come vengono definite questi valori per categoria di un'etichetta determinano poi determinano poi la qualità del tracciamento finale.

Quindi tornando al nostro esempio, io qui scriverò proprio awareness a questo punto nel campo azione invece voglio andare a tracciare l'azione specifica effettuata dall'utente effettivamente questa azione clic su scarica la brochure e quindi io qui andro' a scrivere nel campo d'azione proprio clic su scarica e la bradshaw nel campo etichetta questo é un campo opzionale, però io voglio andare a inserire un valore per far vedere anche come vengono unite le variabili all'interno di un tag, quindi io andrò a popolare il campo etichetta dell'evento che sto tracciando con la url dell'elemento che io sto andando a cliccare.

Questo popolamento di questo campo però deve essere fatto in automatico in maniera tale che a seconda del pulsante che viene cliccato e della urla, quindi associata a quel pulsante, io qui voglio andare a scrivere il valore che cambia a seconda del pulsante cliccato.

Quindi sostanzialmente il popolamento non è una cosa statica come esattamente io ho scritto in questo campo, ma è un valore dinamico che dipende da quale elemento ha cliccato l'utente per fare questo io in questo campo clicco qui su questa icona del mattoncino vado a selezionare una variabile che in questo caso è proprio click urla ricordiamo che click urla è una variabile che ogni volta che l'utente clicca qualche punto della pagina viene popolata con la ulm, acquista puntando un elemento che ha cliccato l'utente.

Ovviamente in alcuni casi potrebbe non esserci nessuna urlo.

Immaginiamo che l'utente clicca ad esempio su un rettangolo che non è linkato a nulla.

Ovviamente in quel caso la variabile click sarà vuota, però se l'utente clicca ad esempio un link oppure un pulsante che linkato a qualcosa, la variabile click urla verrà popolata proprio con la urla a quel punto il pulsante o link stesso.

Quindi ogni volta che io vado a inserire una variabile all'interno di un campo sul tag manager compare praticamente il numero variabile all'interno di una doppia parentesi graffa.

Questa doppia parentesi graffa identifica il fatto che io sto vedendo proprio una variabile.

A questo punto vado avanti qui seleziona la variabile impostazione di Google Analytics che abbiamo creato in lezioni precedenti qui vado a scegliere un attivatore, quindi adesso devo creare un attivatore che sarebbe la regola che dice quando questo tag deve scattare e questo tag deve scattare quando l'utente clicca questo pulsante, quindi io andrò a creare un nuovo attivatore per farlo.

Clicco qui sul pulsante più ti devo dare un titolo e io sempre per mia convinzione, cerco di dare un titolo che sia il più simile all' azione effettuata dall'utente quindi proprio clic su scarica Brock Short qui a questo punto devo selezionare il tipo di attivatore e io scegliero' come tipologia di attivatore un attivatore del tipo click.

Questi sono gli attivatori che scattano quando l'utente clicca qualche elemento vedete che che ce ne sono due uno è solo link l'altro è tutti gli elementi normalmente quando io un link che viene cliccato dovrei utilizzare un attivatore di tipo solo link, mentre quando io voglio andare invece a intercettare il clic su qualsiasi altro elemento che non è necessariamente un link io posso utilizzare l' attivatore tutti gli elementi in questo caso io andrò a utilizzare l' attivatore tutti gli elementi a questo punto se io non faccio nulla, questo attivatore scatta a ogni singolo click.

L'utente fa all'interno della pagina perché non ho aggiunto nessuna condizione.

Quello che faro', infatti, sarà cliccare qui su alcuni click e questo mi consente di andare a definire su quali click io voglio che attivatore effettivamente scatti.

Per fare questo, come al solito, devo impostare una condizione partendo da una variabile, scegliendo un criterio di merce e poi inserendo una condizione di merce.

Quindi come criterio io potrei ad esempio utilizzare il testo dell'elemento cliccato.

Questa non è obbligatoria come condizione, però in questo momento per me è semplice da spiegare perché non devo introdurre elementi più tecnici e più legati alla programmazione.

Quindi se uno non conosce tutta la parte legata alla programmazione javascript di un sito web puo' utilizzare tranquillamente una condizione questa linktext in questo caso possono lasciare contiene é quello che devo fare è andare a identificare qual è il testo scritto in questo pulsante che è proprio scarica la brochure, quindi qui andro' a scrivere in maniera uguale.

Scarica la brochure quello che succede quando l'utente Clicca questo elemento la variabile click text viene popolata con il testo dell'elemento cliccato che è proprio scarica la brochure.

Quindi la condizione viene minacciata e a questo punto l' attivatore scatta e fa scattare tutti i tag ad esso associati.

In questo caso l'unico tag associato è questo qui che ho creato.

Quindi questo punto salvo adesso vediamo come fare dei bug di questa azione tracciata.

Quindi per poter fare del bug dopo che ho modificato e salvato le mie impostazioni, devo cliccare qui su Aggiorna aspettare che lui aggiorni il top manager.

Dopodiché torno sulla pagina e faccio refresh della pagina.

È importantissimo fare refresh dopo aver fatto aggiorna, altrimenti non vedro' le ultime modifiche apportate Atac manager A questo punto io provo a cliccare il pulsante qui lui mi apre una nuova scheda il solito link vedete che qui nel The Baker mi trovo effettivamente che il tag è scattato ga evento clic su Scarica la brochure.

A questo punto però vediamo se effettivamente il dato è arrivato a Google Analytics per vederlo mi sposto sull'account di Google Analytics ha questo qui Vado nella sezione eventi.

Vedete, si vede che io avevo cliccato una ventina di secondi fa sto vedendo una stanghetta che si muove perché il dato appena arrivato vedete che qui trovo proprio categoria evento awareness azione evento clic su Scarica la brochure.

Quindi in altre parole, il dato è stato tracciato correttamente ed è stato registrato da Google Analytics.

Ci sono anche altri modi per pagare questa azione che adesso voglio mostrare molto velocemente.

Immaginiamo di aver installato sul nostro browser L'estensione Google Analytics Bagher la troviamo qui per poterla utilizzare.

Deve essere in modalità accesa, quindi io devo cliccare e fare in modo che compaia qui la scritta On.

A questo punto torno sulla pagina, clicca il tasso di destra e clicco ispeziona Mi si apre una console nella parte bassa del browser e mi spostero' qui sul tablet Console a questo punto è il planking fa' in modo che all'interno di questo spazio vengano scritte una serie di informazioni di dettaglio su tutte le azioni di tracciamento effettuate da Google Analytics.

Per esempio, vediamo qui vediamo proprio l'azione tracciata legata all'evento che è stato adesso inviato a Google Analytics.

Vedete qui una tabellina dove si vedono effettivamente ogni singolo parametro associato all'evento inviato ogni volta che io compio un'azione viene aggiunto proprio qui un'ulteriore Riga, anzi insieme di righe che contengono i dati dell'azione effettuata.

Quindi proprio andando analizzare tutto quello che viene scritto in questo blog.

Io posso capire se un determinato evento sta inviando i dati correttamente a Google Analytics oppure no.

Vedi tutto

Scopri di più sul corso Digital Analytics

7:50 Ore
durata percorso
63 Lezioni
da 5-10 minuti
Slide e PDF
scaricabili

Il tracciamento e l’analisi dei dati è di fatto uno dei più potenti strumenti di business.

Conoscere i dati e saperli interpretare è il primo step per prendere decisioni di successo all’interno della nostra attività, soprattutto se questa è online.

Il corso Digital Analytics è stato sviluppato insieme ad un professionista di veramente alto livello (non a caso è lui che sta sviluppando tutta la struttura di analisi dei dati all’interno di Learnn con un tracciamento molto avanzato con database).

Gabriele Rapino, il professionista ad aver tenuto questo corso, è Head of Analytics & CEO di DataBeat, azienda che ha supportato la crescita di multinazionali e startup tra cui 4Books di Marco Montemagno.

Proprio la parte finale su E-commerce è per noi estremamente importante per rendere ancora più attuabile e concreto il tracciamento di dati per qualsiasi business che vende online.

Per noi è davvero un piacere poter trattare in modo così approfondito questo argomento che in Italia è davvero molto sottovalutato.

Categorie: Dati, E-commerce, Funnel

  • Dati e Analisi
  • Business Growth
  • E-commerce

Tutti i contenuti del percorso Digital Analytics:

Gabriele Rapino

Gabriele Rapino
CEO @ DataBeat

Inizia questo e altri 145+ corsi gratis, solo con Learnn 🚀

Cresci con meno sforzo e resta sempre aggiornato con corsi e workshop illimitati di business, marketing, tech e design tenuti dai massimi esperti e team di business di successo.
Scelto da oltre 92.000 professionisti iscritti
(+100)
Impari da massimi esperti e Top Brands come: